#MALARIA: ALL’ORIZZONTE, LA DIAGNOSI OTTENUTA CON IL RESPIRO

7 novembre – In un articolo emozionante per tutta la comunità scientifica, Malaria breath test shows promise, la BBC spiega che è stato individuato un “timbro di alito” distinto in comune a tutte le persone affette da infezione di malaria.
Questa peculiare caratteristica può essere utilizzata come segno distintivo, e quindi diagnostico della malattia.

L’odore tipico è simile all’odore emesso da pini, conifere e altre piante, atto ad attirare gli insetti e le zanzare che veicolano il parassita malarico.

Lo studio è stato effettuato in Malawi su campioni di respiro di 35 bambini febbrili.
Il test ha dato un risultato accurato in 29 bambini, il che significa che ha avuto un tasso di successo dell’83%.

I ricercatori dell’Università di Washington affermano che nonostante questo nuovo test sia ancora in studio e necessiti di perfezionamento, potrebbe offrire un metodo economico, non invasivo, riproducibile e fruibile per diagnosticare la patologia, anche nei contesti più difficili e rurali, privi di personale sanitario addestrato e mezzi diagnostici.

Il Dr. James Logan, della London School of Hygiene and Tropical Medicine, ha dichiarato: “La rapida individuazione della malaria asintomatica è una sfida per il controllo della patologia e sarà fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo di eliminazione della malaria. Questa nuova scoperta di elementi volatili associati all’infezione è emozionante “.

B.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *