#TERREMOTO – L’INTERVENTO DELLE NAZIONI UNITE IN IRAQ E IRAN

23 novembre 2017 – Come riportato dalle fonti ufficiali, a seguito del devastante terremoto che ha colpito Iran e Iraq il 12 novembre scorso, il sistema di intervento delle Nazioni Unite si è immediatamente messo in moto.
È stato infatti prontamente disposto il trasferimento per via aerea di kit di pronto intervento e forniture mediche di prima necessità per sostenere il trattamento sanitario delle migliaia di persone ferite.
Il sisma ha provocato 341 morti nella Repubblica Islamica (secondo Press Tv) e quasi 9.400 feriti. Di questi più di un migliaio ha riportato ferite gravi ed è stato pertanto ricoverato negli ospedali della provincia di Kermanshah, mentre tutti gli altri sono stati trasferiti negli ospedali nelle province limitrofe tra cui Teheran.
La scossa di magnitudo 7.3 ha causato danni considerevoli nelle due città di Sar Pol Zahab e Ghasr Shirin nella provincia di Kermanshah, con quasi l’80% delle infrastrutture distrutte. L’ospedale principale della provincia è stato costretto a chiudere, mentre molte strutture sanitarie pur gravemente danneggiate, restano aperte.
L’OMS ha messo a disposizione strumenti necessari per fornire cure chirurgiche, nonché un team medico, tre ambulanze e quattro tende salvavita per gestire le emergenze. Anche l’Organizzazione Mondiale per le Migrazioni (OIM) è intervenuta predisponendo l’arrivo di un team medico mobile a Kani Bardina, nel distretto di Warmawa, per dare assistenza medica alle famiglie. In questa zona più della metà delle case sono state danneggiate o distrutte dal terremoto secondo l’OIM.
L’intervento delle Nazioni Unite prevede anche la gestione delle emergenze, il monitoraggio dell’impatto del terremoto sulla salute, lavorando a stretto contatto con le autorità sanitarie nazionali in Iran e Iraq, rispondendo ai bisogni urgenti e prevenendo e scongiurando l’insorgenza di focolai di malattie infettive.

L.G

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *