#ROHINGYA – NESSUNA TREGUA, SI COMBATTE ANCHE CONTRO LE MALATTIE

A Cox’s Bazar in Bangladesh, tra la popolazione rifugiata Rohingya, da novembre al 31 dicembre 2017, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha notificato 3014 casi sospetti di difterite, e 28 decessi correlati.

La difterite è una malattia infettiva acuta provocata dal batterio Corynebacterium diphtheriae.
La difterite si trasmette attraverso goccioline veicolate da starnuti o colpi di tosse di una persona infetta. Generalmente la malattia ha un decorso benigno, ma in alcuni casi possono insorgere complicanze gravi a livello cardiaco: aritmie, con rischio di arresto cardiaco, miocardite, insufficienza cardiaca progressiva.

La strategia sanitaria più efficace per contrastare la patologia è la vaccinazione preventiva.

Per questo motivo, circa 149 962 bambini dai sei mesi ai sei anni di età, non appena rientrati a scuola dalle vacanze invernali, riceveranno oltre ai libri, la dose di vaccino antidifterico.

 

B.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: