SALUTEGLOBALE.IT E ITALIAN CLIMATE NETWORK: UN IMPEGNO COMUNE SUL CLIMA

Il Cambiamento Climatico è “la più grande minaccia per la salute globale del XXI secolo”.

Lo afferma in un rapporto del 2009 il The Lancet, una delle più importanti riviste scientifiche in ambito medico, sottolineando come l’influenza dell’ambiente e del clima sulla salute umana siano ormai inequivocabili. Nel tempo, numerosi sono stati i passi avanti volti all’implementazione degli accordi internazionali, con il principale obiettivo di abbassare il tasso di emissioni di gas serra nell’atmosfera per limitare l’aumento della temperatura media globale.

L’Accordo di Parigi, firmato nel 2015, ha segnato un grande momento nella storia del cambiamento climatico a livello mondiale, definendo priorità e obiettivi tramite la collaborazione di forze politiche, istituzionali e scientifiche. Senza dimenticare il fondamentale apporto in questo campo della società civile, dei movimenti e delle associazioni che ormai da decenni promuovono mobilitazioni e campagne di sensibilizzazione.

Tuttavia, nonostante l’aumentata attenzione e consapevolezza sul tema del cambiamento climatico, gli attori politici ed istituzionali non sono ancora intervenuti con la necessaria efficacia sul fronte delle implicazioni in ambito sanitario causate dal fenomeno del riscaldamento globale.

In tal senso e con l’obiettivo aggiunto di sensibilizzare maggiormente i cittadini circa gli effetti del cambiamento climatico sulla salute delle persone:

Saluteglobale.it, rete di studenti e professionisti esperti di salute globale con la volontà di diffondere l’informazione sulle tematiche a essa inerenti,

e

Italian Climate Network, associazione di volontari esperti, studiosi e appassionati di clima impegnati nella costruzione di un movimento teso ad avvicinare la questione climatica alla popolazione generale,

hanno firmato un protocollo d’intesa per:

  • promuovere e diffondere in modo corale le conoscenze scientifiche relative all’impatto del cambiamento climatico sulla salute;
  • utilizzare i reciproci canali comunicativi per stabilire una connessione tra le due associazioni mettendo a conoscenza i propri soci delle iniziative che giungono da entrambe le parti;
  • dare la massima diffusione a tutte le iniziative di comune interesse, divulgare informazioni scientifiche e tecniche anche sotto forma di pubblicazioni e/o attraverso comunicazione digitale;
  • organizzare insieme convegni, seminari e gruppi di studio con l’intento di creare cittadini più consapevoli e curiosi che possano cominciare a contribuire attivamente diventando soci.

Per ulteriori informazioni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: