#SUGARTAX: IL SUDAFRICA E’ IL PRIMO PAESE AFRICANO AD INTRODURRE UNA TASSA SULLE BIBITE ZUCCHERATE

31/03/2018 – Domani il Sudafrica introdurrà una tassa sulle bibite zuccherate, come misura di salute pubblica per contrastare l’epidemia di obesità e diabete che ha colpito il paese.

Il Sudafrica è tra i primi dieci paesi al mondo per consumo di bibite zuccherate. Il 69% della popolazione femminile e il 49% di quella maschile sono in stato di sovrappeso o di obesità ed ogni mese si registrano circa diecimila nuovi casi di diabete.

Tassare le bibite in base al loro contenuto di zucchero è una misura efficace per ridurne il consumo, ma anche per indurre i produttori a diminuire le quantità di zuccheri aggiunti.

Proprio i produttori hanno contrastato con forza l’approvazione di questa tassa, sostenendo che porterà ad un’ingente perdita di posti di lavoro. Dichiarazioni che non trovano riscontro in quei paesi dove misure analoghe sono già state introdotte, ma che hanno rallentato l’iter di approvazione della tassa, fino a quando, finalmente, il parlamento ha votato a favore dell’evidenza scientifica e della salute dei cittadini.

“Abbiamo bisogno di leggi e regolamenti che inducano i cittadini a vivere e a mangiare in maniera più sana, in un mondo dove un commercialismo sfrenato ha prodotto un ambiente tossico” ha dichiarato Tracey Malawana, tra i promotori della campagna che ha portato all’approvazione della legge, a dicembre, dopo 18 mesi di dibattiti e negoziazioni.

L.D.

Foto: Healthy Living Alliance (Heala)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: