#SALUTEEAMBIENTE – L’INQUINAMENTO ATMOSFERICO RIDUCE LE CAPACITA’ COGNITIVE

29 agosto – Secondo una recente ricerca condotta in Cina, l’inquinamento atmosferico provoca una forte riduzione della capacità intellettiva, portando a cali significativi nei punteggi dei test in linguistica e aritmetica, con un impatto equivalente a quello di aver perso un anno di istruzione. Lo studio, di rilievo globale, rileva un danno più profondo dei ben noti impatti sulla salute fisica, considerando che il 95% della popolazione in tutto il mondo respira aria inquinata e nociva.

Lo studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, ha analizzato i test di lingua e aritmetica di 20.000 persone tra il 2010 e il 2014 in Cina e li ha confrontati con le registrazioni di inquinamento da biossido di azoto e anidride solforosa. I risultati rivelano che più lunga è l’esposizione all’aria inquinata, maggiore è il danno sull’intelligenza. Inoltre, le abilità linguistiche erano più compromesse di quelle matematiche ed erano più colpiti gli uomini rispetto alle donne – differenza di sesso dovuta probabilmente dal diverso funzionamento del cervello maschile e femminile.

“L’aria inquinata può causare la riduzione del livello di istruzione di un anno, il che è enorme”, ha dichiarato Xi Chen membro del gruppo di ricerca della Yale School of Public Health. “L’effetto è peggiore per gli anziani, specialmente oltre i 64 anni, per gli uomini e per chi ha un basso livello di istruzione. Per coloro che rientrano in queste categorie la perdita in educazione sarebbe anche di diversi anni”.

L’inquinamento atmosferico causa 7 milioni di morti premature l’anno, ma le conseguenze sulle capacità mentali delle persone erano meno note. Derrick Ho, del Politecnico di Hong Kong, ha affermato che l’impatto dell’inquinamento atmosferico sulla cognizione è significativo e che il suo gruppo ha ottenuto risultati simili, “l’elevato inquinamento atmosferico può essere potenzialmente associato allo stress ossidativo, alla neuroinfiammazione e alla neurodegenerazione”.

È dimostrato anche che l’inquinamento atmosferico abbia un impatto a breve termine sull’intelligenza, le persone esaminate infatti erano più impazienti o meno collaborative durante i test quando l’inquinamento era a livelli maggiori. Ciò potrebbe avere conseguenze importanti, ad esempio sugli studenti che devono sostenere esami di ammissione nei giorni di forte inquinamento.

L’unica soluzione è l’impegno dei governi nell’adottare misure concrete per ridurre l’inquinamento atmosferico sia per la salute globale che in termini di capitale umano.

B.A.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: