#VIOLENZADIGENERE – I CONFLITTI ARMATI CONTRO LE DONNE

I casi di violenza sessuale sono in continuo aumento, sia all’interno di contesti di crisi e conflitto armato, sia in contesti stabili.

Un recente studio pubblicato dall’Armed Conflict Location and Event Data (Acled), analizzando i dati di 400 eventi di violenza sessuale verificatisi tra Gennaio 2018 e Giugno 2019, ha evidenziato un’aumentata tendenza generale dei casi, in cui le donne sono le principali vittime; solo il 5% erano di sesso maschile.

Precisamente, nei primi tre mesi del 2019, il numero totale delle violenze è raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2018.
I ricercatori giustificano l’aumento esponenziale con i casi occorsi nella Repubblica Democratica del Congo (RDC).
Già nel 2018, la RDC registra il numero maggiore dei casi di violenza sessuale, seguita dal Sud Sudan, Burundi, India e Sudan. Nel 2019, le donne della RDC rimangono sempre le vittime maggiori, ma la tendenza si è mossa verso l’India, seguita da Sud Sudan, Burundi, con Mozambico e Zimbabwe in egual misura.

I ricercatori hanno correlato la frequenza delle violenze con gli episodi di attacchi armati. Acled ha infatti rilevato come la maggior parte degli eventi segnalati sia stata commessa in Africa e Asia meridionale, da milizie politiche e gruppi armati anonimi, mentre in Medio Oriente, Asia sud-orientale, Europa sud-orientale e nei Balcani, da forze statali.

Anche laddove la violenza sessuale non è l’obiettivo primario, le donne affrontano comunque alti livelli di targeting al di fuori dei conflitti convenzionali: ad esempio, tentativi da parte di far rispettare l’ordine attraverso la repressione, o una folla che si accanisce contro una donna accusata di indecenza.
Casi di violenza analoga sono stati studiati in Pakistan e Burundi.

“È dannoso avere la consapevolezza che alcuni stati sono tra i principali autori di tali violenze. L’impunità gioca un ruolo inquietante nel perpetuarsi di casi simili “.

B.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *