Salute e Globalizzazione – 2004

Scarica il Rapporto 2004 – Salute e Globalizzazione!

Scarica i capitoli:

Prefazione di Eduardo Missoni
Elenco delle abbreviazioni
PARTE PRIMA Lo stato di salute della popolazione mondiale tra morti evitabili e nuovi rischi
PARTE SECONDA La borsa o la vita
PARTE TERZA La salute nell’agenda globale dello sviluppo
Gli autori

RAPPORTO 2004 SU SALUTE E GLOBALIZZAZIONE

Osservatorio italiano sulla salute globale
Cura: Eduardo Missoni
Collana: Fuori collana (Feltrinelli)

Esaurito – Fuori Commercio

Le crescenti disuguaglianze tra il Nord e il Sud del mondo. Il rapporto tra mercato e sanità. Il governo globale della sanità tra crisi dell’Oms e affermarsi del settore privato. Gli aiuti internazionali tra continue emergenze e mancato sviluppo. L’evoluzione dei diversi sistemi sanitari.

Il libro
Questo primo rapporto, realizzato con il contributo dei membri dell’Osservatorio, tra i massimi esperti italiani nelle materie trattate, e di collaboratori esterni tra i più qualificati, intende offrire una prima panoramica sullo stato di salute della popolazione mondiale in relazione al variare del contesto politico, economico e sociale, nel più ampio processo di globalizzazione. L’opera si divide in tre parti.

La prima analizza l’evoluzione più recente della salute sotto il profilo etico e del diritto, fotografando il modificarsi dello stato di salute della popolazione mondiale sotto il profilo epidemiologico.

La seconda affronta gli aspetti economici e politici (in particolare la trasformazione dei sistemi sanitari come effetto del pensiero neoliberista), e il ruolo crescente delle politiche commerciali del wto nel determinare le politiche sanitarie (quelle inerenti ai farmaci e alla loro accessibilità).

La terza parte, infine, fa il punto sull’agenda politica per lo sviluppo, segnata dal susseguirsi di vertici internazionali e dall’affermarsi di nuove figure con la costituzione, anche a livello globale, del modello di “partnership pubblico-privato” che vede affiancati organizzazioni delle Nazioni Unite, governi nazionali e compagnie multinazionali. In quest’ambito, attenzione particolare viene data all’indirizzo e alla pratica della cooperazione italiana nel contesto sanitario internazionale e con i paesi in via di sviluppo. L’obiettivo del Rapporto è di fornire un solido supporto tecnico al dibattito in atto nei più diversi ambienti, da quelli nelle sedi istituzionali a quelli delle associazioni e dei movimenti sensibili ai temi della globalizzazione, nonché alla didattica in ambito universitario.
L’Osservatorio italiano di salute globale si è costituito a Bologna il 12 gennaio 2002. Ne sono fondatori: Giovanni Berlinguer, Maurizio Bonati, Adriano Cattaneo, Sunil Deepak, Nicoletta Dentico, Gavino Maciocco, Eduardo Missoni, Marco Pedrazzi, Sofia Quintero Romero, Angelo Stefanini, Giorgio Tamburlini, Gianni Tognoni.

Un pensiero riguardo “Salute e Globalizzazione – 2004

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *